Chiudi

R.P.D. ORIGO (POI SODERINO) ROMANA, SEU MUTINEN. PRAETENSA REVERSIONIS

PRO Serenissima Celsitudine Francisci III. Mutinae Regis &c. Ducis CUM Illma, & Exma Dna D. Isabella Principissa Pio & litis &tc..

1779/1787
In 4°, cartonato rustico coevo con lieve menda al piatto posteriore e alone non pesante alle ultime quattro pagine. Il volume è composto da un Ristretto di fatto e di diritto di pp. 16 (n.n.) + 2 bianche - Altro Ristretto di fatto e di diritto di pp. 38 n.n. - Romana, seu Mutinen. praetensae Reversionis pp. 6 n.n. + 2 bianche - Sommario di pp. 44 n.n. - Un Responso di fatto e di diritto, pp. 12 n.n. + 2 bianche - Un Memoriale per nuova udienza di pp. 16 n.n. - Ristretto di fatto e di diritto, di pp. 58 n.n. + una grande carta ripiegata con l'albero genealogico per la vera discendenza di Isabella - Sommario aggiuntivo di pp. 4 n.n. - Ristretto responso di fatto e di diritto di pp. 16 n.n. + 2 bianche - Altro ristretto di pp. 44 n.n. + 2 di Sommario addizionale - Ultimo Ristretto di fatto e di diritto di pp. 46 n.n. Ogni frontespizio con grande e bella incisione
Eccetto le ultimissime pagine ottimo e fresco esemplare in barbe

€ 250.00

Causa di primogenitura maschile che vide coinvolte due fra le più importanti Famiglie Nobili di quel periodo: gli ESTE con Ercole (Rinaldo) III Duca di Modena e Reggio che, non avendo figli maschi legittimi, nominò suo erede per le terre del Ducato e per altre vicine come Carpi e Sassuolo, Francesco, figlio di Maria Beatrice Ricciarda e dell'Arciduca Ferdinando d'Austria e i PIO, antica Famiglia di Modena che ebbe potere sulla città di Carpi e di Sassuolo dal 1336 al 1530 quando queste terre furono annesse ai territori Estensi. Quando, nel 1776, il fratello di Maria Isabella morì senza eredi, fu lei a continuare la successione rivendicando anche ad Ercole III i suoi antichi possedimenti nei territori di Carpi e Sassuolo

Chiudi